Jurassic World - il nuovo film sui dinosauri

 

La conoscenza degli scienziati sui dinosauri ha fatto molti passi in avanti dall'uscita sugli schermi del celebre film "Jurassic Park" nel 1993. E' facile dimenticare che, nel '93 Jurassic Park fu elogiato per la sua accuratezza: Steven Spielberg infatti aveva portato il miglior paleontologo americano, Jack Horner, per consigliarlo sui tipi di animali preistorici più iconici. "Jurassic Park per la prima volta presenta i dinosauri come animali con un comportamento complesso, non solo come delle lucertole gigantesche" diceva Paul Barrett, presidente dell'Associazione Paleontografica e ricercatore al Museo di Storia Naturale di Londra.

Il successo ai botteghini del film contribuì a creare un enorme salto di popolarità verso i dinosauri e la paleontologia. "E' stata probabilmente la cosa più importante accaduta nel campo della paleontologia nel corso degli ultimi decenni" diceva Steve Brusatte, paleontologo all'Università di Edinburgo. "Il film portò più persone a studiare la paleontologia, più finanziamenti per la ricerca e più lavoro nel campo. Tanti dei miei colleghi, che hanno tra i 25-35 anni hanno cominciato a studiare questa scienza grazie ai dinosauri di Jurassic Park".

Ma mentre il primo film ha contribuito a migliorare la nostra comprensione sul mondo dei dinosauri, Hollywood sembra essere rimasto indietro rispetto alle nuove scoperte sugli animali preistori. Per esempio adesso sappiamo che molti dinosauri avevano le piume. Ma con l'uscita del nuovo film "Jurassic World" molte di queste scoperte, a costernazione di molti fan, non vengono riportate nel film, i cui creatori hanno scelto di attenersi alle creature che già conosciamo. E infatti, il "grande cattivo" del film non è nemmeno una specie nota di dinosauro, ma una specie ibrida, geneticamente modificata, chiamata "Indominus Rex".
Vediamo le principali specie di dinosauri presenti nel film:

 

Il Velociraptor

Addestramento dei velociraptor nel film Jurassic World
        Addestramento dei velociraptor

Prima di tutto, i Raptor (o Velociraptor) in realtà erano molto più piccoli in dimensione rispetto alle "macchine per uccidere" a misura d'uomo che si vedono in "Jurassic World". I dinosauri reali "erano animali piccoli, grandi quanto un barboncino, ma capaci comunque di sventrare" dice Brusatte. In più avevano le piume. "i velociraptor avevano piume e anche delle ali, ma molto probabilmente non poteva volare, e non sappiamo di che colore fosse" dice Brusatte. "Per quanto riguarda il reparto caccia, abbiamo una serie di impronte e un sito di fossili impressionante, dove un gruppo di fossili di Deinonychus (parente stretto del Velociraptor) si trovano vicino ad una specie preda, dimostrando che i parenti più stretti del velociraptor potrebbero essere stati animali sociali". Quindi la caccia in branco è plausibile, ma non è una cosa facilmente deducibile. Per quanto riguarda la loro capacità di "parlarsi" vista in Jurassic Park III, "non abbiamo prove che potessero comunicare, ma alcuni studi recenti che utilizzano la TAC per esaminare i crani di dinosauro, rivelano che i bulbi olfattivi, la parte del cervello che controlla il senso dell'olfatto, erano enormi nel Velociraptor e nei suoi cugini più stretti. Erano quindi dinosauri intelligenti con cervelli grandi e grande senso dell'olfatto". 

Per quanto riguarda l'addestramento, come in Jurassic World, Brusatte è meno preoccupato: "Sembra un po’ rischioso per me - non è un buon animale domestico. Ma se fa un buon film di mostri, allora perché no?"

  

Il pesce dinosauro (il mosasuro) che nel film Jurassic World mangia uno squalo bianco durante uno spettacolo
       Il Mosasauro che mangia uno squalo bianco

 

Il Mosasauro

In "Jurassic World" viene presentata la prima attrazione marina. "Non sono veri e propri dinosauri, ma parenti stretti di serpenti e varani che vivevano in acqua durante l'ultima parte del periodo Cretaceo", dice Brusatte. "Sono molto più vicini ai varani", dice Barrett. Sono anche esageratamente grandi nel film. "Alcuni di loro erano abbastanza grandi, potevano arrivare diciamo fino a 15-18 metri di lunghezza. Nel film si ciba di un grande squalo bianco. È sicuramente più grande di qualsiasi mosasauro di nostra conoscenza." 

 

Anchilosauro che rompe la
        Anchilosauro in Jurassic World

L'Anchilosauro

Nel film vediamo come la Girosfera del parco viene spaccata da un branco di Anchilosauri arrabbiati: un'altra nuova aggiunta alla serie "Jurassic Park". Ma potrebbe la sua coda a mazza essere davvero così distruttiva? "Alcuni scienziati, usando modelli al computer, hanno concluso che gli anchilosauri potevano oscillare la coda a velocità elevata, e quindi potevano colpire con una forza abbastanza forte da spezzare l'osso", spiega Brusatte. "Ma gli anchilosauri erano erbivori, quindi di sicuro non usavano la coda per uccidere la preda, o qualcosa di simile. Ci sono invece alcune prove che alcuni anchilosauri – i pinacosauri, che vivevano nel deserto del Gobi - potevano essere animali con capacità sociali, e quindi vivevano in branco, poiché molti dei loro scheletri si trovano insieme.

 

L'Apatosauro (o Brontosauro)

"Sembra essere veramente buono" dice Barrett riferendosi al dinosauro presente nel film. "Erano animali erbivori, a collo lungo, che raggiungevano i 25 metri di lunghezza". Sebbene nel film sono rappresentati con il collo flessibile e verso l'alto, ci sono teorie discordanti sulla loro forma effettiva e sulla flessibilità.

 

Tutto questo ci interessa veramente?

Ovviamente, "Jurassic World" non è destinato ad essere realistico - è fantascienza. "La paleontologia è una scienza reale, ma nel film ci sono alcuni 'asterischi' " dichiara il regista Colin Trevorrow alla rivista WIRED. "Nel romanzo di Michael Crichton, i dinosauri hanno DNA di rana; quelli non erano dinosauri 'reali'. C'è una scena nel film nella quale il Dr. Henry Wu (BD Wong) dice: “Guarda, non c'è niente di naturale in Jurassic Park. Abbiamo sempre usato DNA da altri animali. Se volevi la realtà allora sei venuto nel posto sbagliato."
"Io credo che nessuno dovrebbe guardare questo film per la sua precisione. E' un film di mostri", dice Brusatte. "Il franchise è andato avanti, prevedibilmente, nel mondo della finzione, e adesso è uno di questi grandi film di eroi d'azione".
Tuttavia, alcuni esperti rimangono delusi per la mancanza di animali preistorici piumati. "Per me si è persa una grande occasione", dice Barrett. "Essendo un film visto da un miliardo di persone in tutto il mondo, sarebbe stato un ottimo modo per condividere queste idee. Ma alla fine questo è un film; se fosse stato un documentario, sarei indignato. Ma è solo intrattenimento".